Il Consiglio Nazionale del PLI, riunito a Roma il 12 Aprile 2014, ascoltate le relazioni del Presidente del Consiglio Nazionale, Paolo Guzzanti e del Segretario facente funzione, Giancarlo Morandi sulle ragioni politiche che hanno determinato le dimissioni del Segretario, Stefano de Luca, sottolinea, ringraziandolo calorosamente, il valore altamente significativo delle dimissioni, motivate quale suprema protesta contro miopi atti di egoismo posti in essere da gruppi politici che, nella propria adesione alla lista Scelta Europea per il rinnovo del Parlamento europeo, hanno privilegiato aspetti meramente elettoralistici, piuttosto che quelli ideali e politici volti all’aggregazione dell’area liberal-democratica, che il PLI ha sempre ritenuto prioritari. Tuttavia, nel rispetto della motivata scelta personale, con sincero rammarico, prende atto delle dimissioni del Segretario politico, che ha il merito di aver ricostituito e tenuta viva la tradizione e la presenza del Partito dei liberali italiani organizzati;

ratifica la decisione della Direzione Nazionale del 25/03/2014 di affidare la guida del Partito fino al prossimo XXIX° Congresso al Tesoriere Giancarlo Morandi, conferendogli anche il ruolo di Segretario Nazionale;

convoca per i giorni 3/4/5 ottobre 2014 il XXIX°  Congresso Nazionale, dando mandato alla Direzione di provvedere a tutti gli adempimenti organizzativi;

delibera, anche modificando all’uopo lo Statuto vigente, in forza della delega ricevuta dal XXVIII° Congresso Nazionale, che potranno partecipare alle assemblee territoriali precongressuali ed al Congresso Nazionale tutti coloro che risulteranno in regola con l’iscrizione al PLI per l’anno 2014 e avranno effettuato l’adesione o rinnovato la precedente iscrizione entro la data inderogabile del’11 aprile 2014.