“Si TAV per il Mezzogiorno’ è l’iniziativa del PLI per rilanciare l’occupazione nell’area più disagiata del Paese – dichiara Stefano de Luca, Segretario Nazionale del Partito Liberale Italiano.

Il Governo Letta deve chiedere che dal rapporto deficit-PIL vengano escluse le spese di investimento – puntualizza de Luca – che producono crescita economica, posti di lavoro, consumi e nuovo gettito fiscale. Per la prima volta tuttavia i grandi investimenti devono privilegiare la aree meridionali, prive di adeguate infrastrutture.

Una simile svolta – conclude il Segretario del PLI – potrebbe rappresentare una straordinaria opportunità per agevolare i trasporti di merci e persone , innescando sviluppo per l’agroindustria e per il turismo”.