Avviato il dialogo per la costruzione di un fronte unitario in vista del nuovo corso politico ed istituzionale del Paese.

Ieri pomeriggio, nella sede del Partito Liberale di Messin, si sono incontrate le due delegazioni regionali di FLI e PLI, rispettivamente guidate dall’on. Carmelo Briguglio e dal sen. Enzo Palumbo.

Vi hanno partecipato, tra gli altri:

per FLI, l’assessore regionale Daniele Tranchida, il deputato regionale on. Pippo Currenti, ed i segretari provinciali di Catania e di Messina, Puccio la Rosa e Giuseppe Laface, ed inoltre Nello Pergolizzi coordinatore comunale di Messina, e Carmelo Navarra membro del coordinamento regionale;

per il PLI, il presidente ed il segretario regionale Piero Mancuso e Grazio Trufolo, i vice segretari regionali Salvo Buccheri, Michele Li Vecchi e Giuseppe Stella, il membro della Direzione nazionale Enzo Lombardo, ed inoltre la presidente provinciale di Catania e vice presidente regionale Maria Carmela Liggieri ed il segretario provinciale di Messina Massimo Rizzo.

 

Nel corso della lunga riunione, si è dato ampio spazio al dialogo ed al confronto, col comune intento di cementare ufficialmente le tante occasioni in cui, di recente, i due partiti si sono trovati a convergere su diverse ed importanti scelte elettorali e politiche.

Si è sottolineato che il tavolo avviato oggi vuole essere più di un semplice incontro in vista di alleanze meramente elettorali, ma ha anche l’ambizioso intento di costruire, intorno alle comuni radici liberali, laiche e riformiste, un progetto fortemente unitario per affrontare e superare insieme la grave crisi politica che affligge il Paese.

 

Le due delegazioni si sono ripromesse di procedere a continue consultazioni, in vista delle elezioni regionali e senza trascurare la prospettiva nazionale, seguendo un percorso che, al termine, farà emergere candidature condivise, ed anche nomi e simboli di riferimento.

Un percorso che comincia a Messina, per la Sicilia, ma che guarda anche oltre.

 

 

2 Commenti

  1. Apprezzo molto il commento di Alessandro Piergentili; la parte liberale di FLI ed il PLI hanno molto in comune ed hanno il dovere di sviluppare ogni possibile sinergia politica, e non solo elettorale; ed è proprio ciò che è emerso nella riunione di Messina.

  2. Finalmente un accordo in linea con lo spirito liberale che ha sempre caratterizzato l’azione finiana e la nascita di Futuro e Libertà.
    Nello stesso giorno è nata Base Liberale un network fra cittadini di area liberale che parte da dentro FLI, ma va oltre FLI.
    Alessandro Piergentili
    Base Liberale

Comments are closed.