Il Partito Liberale Italiano dell’Emilia Romagna, per iniziativa del segretario provinciale di Modena Pietro Stefani, mette a disposizione dei terremotati l’ostello della gioventù di Frassinoro, con circa 60 posti letto. La struttura si trova sull’Appennino modenese ed è pronta ad accogliere gli sfollati. Per informazioni gli interessati o le autorità di protezione civile possono chiamare il num. di tel. 347 7662239 o mandare una email a stefani.pietro@tiscali.it . Con questa iniziativa il PLI vuole dimostrare solidarietà alle popolazioni colpite e fare un gesto concreto in favore di chi ha perso la casa, o l’ha al momento inagibile e desidera una sistemazione alternativa alla tendopoli.

Denominazione della struttura: “LE PERDELLE”; Indirizzo Via Chiesa s.n.c Fontanaluccia di Frassinoro (MO); Contatto telefonico Pietro Stefani cel.3477662239 (mail: stefani.pietro@tiscali.it). Composizione dell’ostello: una struttura in sasso già denominata Ospedale dei Partigiani della linea Gotica composta da 3 bagni, una cucina professionale per 40/50 persone, tre camere da letto con all’interno 12 posti letto. Cinque bungalow in struttura in legno (già in uso alla protezione civile) composta da bagno e due stanze con all’interno 6 posti letto per ogni bungalow. Un salone da pranzo per 100 posti. Altitudine 850 s.m. sull’Appennino modenese tra le provincie di Modena e Reggio Emilia e con distanza Km. 60 da Modena e altrettanti da Reggio Emilia. E’ una struttura con tutte le autorizzazione sanitarie ecc. ecc.. La gestione e dell’Associazione di Promozione Sociale “Un mondo diverso”.

2 Commenti

  1. Un plauso all’iniziativa del segretario politico provinciale modenese (e consigliere nazionale) Pietro Stefani. Ricordo a tutti, inoltre, che per il terremoto è sfollato il consigliere nazionale Michele Zampino, abitante a Cavezzo (MO), epicentro dell’ultimo terremoto. Vorrei che alla prossima Direzione Nazionale del 6 giugno si parlasse anche di come il terremoto ha riguardato i nostri due consiglieri nazionali modenesi, anzi, propongo che il prossimo Consiglio Nazionale del PLI venga convocato proprio a Modena.
    Marco Marucco, presidente provinciale PLI Emilia Romagna e membro della Direzione Nazionale.

  2. Mi complimento molto per l’iniziativa, che dimostra ancora una volta la diversità liberale, che consiste nella religione del fare, anzichè dell’apparire, che oggi purtroppo ha contagiato tutti, o quasi, i soggetti politici della Seconda Repubblica. L’Emila Romagna è una terra operosa ed orgogliosa. Saprà riprendersi presto anche da questa dura prova. Dobbiamo farle sentire la nostra solidarietà morale e materiale.

Comments are closed.