Si è riunita a Palermo la Direzione Regionale del PLI, che ha approvato il seguente documento:

La Direzione Regionale siciliana del PLI, ascoltata la relazione del Segretario Regionale Grazio Trufolo, l’approva.

Raccoglie l’invito, scaturito dai Recenti Congressi Nazionale e Regionale, per una maggiore incisività dell’organizzazione di Partito sul territorio, attraverso iniziative pubbliche in grado di coinvolgere il maggior numero possibile di cittadini su proposte concrete, da realizzare simultaneamente nei maggiori centri della Regione, anche in concomitanza con analoghe iniziative nazionali.

Delibera di avviare il tesseramento, secondo le nuove modalità stabilite dalla Direzione Nazionale, di rinnovare le Direzioni Provinciali e Cittadine e di promuovere la riorganizzazione della Gioventù Liberale Italiana in collaborazione col nuovo Commissario Nazionale della GLI..

Decide di impegnarsi per la formazione di liste liberali alle elezioni regionali previste per l’autunno, anche d’intesa con altre forze politiche omogenee ed aperte a rappresentanti delle professioni e della società produttiva, della cultura e dell’associazionismo civico, specie giovanile.

Tali liste dovranno contenere la denominazione “liberale”, pur tenendo conto della necessità di ampliare l’area del consenso per consentire il superamento dell’elevata soglia di sbarramento del 5% prevista dalla legge elettorale.

Ribadisce l’impegno del Partito, in Sicilia come nel resto del territorio nazionale, di farsi promotore dell’ambizioso progetto della “Costituente Liberale”, sempre più indispensabile  per conquistare un Futuro Liberale per l’Italia.

5 Commenti

  1. Mi pare di aver già detto di essere molto soddisfatto delle assicurazioni circa la presenza del simbolo PLI sulle schede elettorali siciliane, come si è fatto in Puglia e Basilicata dove non abbiamo il privilegio di avere I massimi esponenti nazionali. Me ne faccio una ragione, ben sapendo che i siciliani rispettano sempre la parola data e gli impegni. Auguri dunque e in bocca al lupo.

  2. Carissimo Avv. Carrieri,
    alle elezioni regionali non sò cosa, come e con chi lo faremo, ma di una cosa abbiamo la certezza, non agiremo come l’aspirante Segretario Nazionale del PLI a Genova. Noi la bandiera del PLI non ci vergogneremo mai di sventolarla, come avete sempre fatto anche voi in Puglia, senza bisogno che altre regioni vi sollecitassero.

Comments are closed.