“L’effetto elettorale ha reso più difficile la convivenza dei tre principali partiti che sostiene il Governo. Ognuno di loro tende ad arroccarsi nella difesa degli interessi settoriali e corporativi del proprio elettorato, – ha affermato Stefano de Luca Segretario Nazionale del PLI – anziché coraggiosamente cercare la necessaria intesa per un decisivo taglio della spesa pubblica parassitaria, nonché per realizzare le indifferibili privatizzazioni che riducano il debito pubblico e per la creazione delle condizioni finalizzate ad un alleggerimento fiscale a favore di aziende e famiglie oggi strangolate. I Liberali inoltre, auspicano un’intesa per una riforma elettorale che restituisca agli elettori la sovranità.”