Cari amici liberali,
vi scrivo perché vorrei farvi sapere che per queste elezioni amministrative di Parma del 6 e 7 maggio prossimo ho deciso di candidarmi con Maria Teresa Guarnieri nella lista Altra Politica.
La mia scelta è motivata dal fatto che dopo quanto avvenuto in questi anni in Comune ritengo sia necessario un convinto impegno personale affinché Parma possa superare questo momento difficile determinato, oltre che dalla crisi, da una gestione della cosa pubblica che ha favorito pochi, a svantaggio della nostra comunità.
In questo senso ho condiviso la scelta di Maria Teresa Guarnieri, di cui da sempre apprezzo la competenza e l’onestà mostrata negli scorsi anni da
amministratrice, di sostenere il candidato sindaco Vincenzo Bernazzoli.
Oggi occorre mettere da parte i personalismi, guardare con occhio critico la realtà e fare tutto quanto possibile per aggregare le persone di buona volontà su un progetto credibile di rilancio della nostra città.
Questo è ciò che ha fatto Maria Teresa, rinunciando ad una candidatura personale che avrebbe sì salvaguardato le specificità di quel percorso
politico e culturale nel quale ci riconosciamo dal 2007 (anno in cui la lista “Liberali e Autonomisti per Parma” la aveva avuta come candidata sindaco), ma  avrebbe rischiato l’isolamento,riconsegnando la città nelle mani di chi in questi anni l’ha ridotta letteralmente sul lastrico.
Se avete voglia di parlarne o avete dubbi su quanto vi ho appena scritto sono a disposizione per rispondere alle domande telefonandomi ai numeri 0521-994904 e 338-9317704, oppure scrivendomi (via Colombi Guidotti 14, 43126 Parma PR) oppure inviamdomi una mail a: maruccomarco@libero.it
Colgo anche l’occasione, in attesa di vedeci al consiglio nazionale del PLI il 28 aprile a Roma, per invitarvi martedì 24 aprile alle ore 18 ad una conferenza del professor Edoardo Fregoso, seguita da una cena al ristorante La Filoma.
Grazie
Marco Marucco

4 Commenti

  1. A Parma questa era l’unica scelta coerente e onesta da fare. Non solo la Lista Altra Politica collabora da tempo col PLI, lo ha fatto anche per la raccolta firme anti-porcellum, ma qui c’è da spazzare via una classe politica che si è coperta di ignominia. Il candidato sindaco di centrodestra è infatti uno degli assessori della giunta che è stata commissariata dopo essere stata travolta da scandali giudiziari che hanno portato all’arresto di due assessori e alle dimissioni del sindaco, lasciando un comune in bancarotta con 600 milioni di euro di debiti. In casi come questi non esiste destra e sinistra, esistono i malfattori e coloro che vogliono liberare l’amministrazione pubblica della loro nefasta presenza. Marco non ha avuto dubbi su da che parte stare e deve avere tutto l’appoggio possibile che il partito gli può dare.

  2. Grazie a Mario per la coraggiosa candidatura, per la quale auguro ogni successo. E grazie a Quinto per avere ricordato quella mia affermazione, che dà la misura della differenza che c’è tra i liberali doc (che fanno seguire alle belle parole anche adeguati comportamenti), e tutti gli altri sedicenti tali.

  3. Caro Marco,
    ispirandomi alle parole del nostro presidente e in riferimento alla situazione di Parma e alla tua scheda di presentazione
    http://www.mariateresaguarnieri.it/marucco-marco/ :”

    Il centro-sinistra si dice liberale, ma è liberale finché gli riesce
    Il centro-destra si dice liberale, è liberale si finché gli conviene
    Marco è liberale, gli riesce ed è liberale anche quando non gli conviene”.

    In bocca al lupo.
    Quinto

  4. Bravo Marco , complimenti per aver pubblicato questa lettera . Sarebbe cosa utile se tutti i candidati alle ammnistrative pubblicassero sul sito del partito le proprie iniziative , lettere ,comunicati ,cene, incontri .Farò anch’io la stessa cosa per Taranto. Tale materiale sarebbe utile a vicenda . Forza amici cerchiamo di essere visibili il più possibile. Sento che adesso più che mai è il momento del partito liberale.

Comments are closed.