“La crisi economica morde nel profondo la società italiana e le famiglie registrano crescenti difficoltà per arrivare alla fine del mese, spesso con figli disoccupati in età adulta, ancora a loro carico. In un simile contesto, – ha affermato Stefano de Luca, Segretario Nazionale del PLI – il cosiddetto Paese legale si dedica al disgustoso gossip sulle prostitute che frequentano il Presidente del Consiglio o sulle carnevalate padane, con accenti secessionisti. In troppi, ormai, si chiedono se esista un Governo, se non per mortificare l’immagine internazionale dell’Italia ed, allo stesso tempo, se in alternativa, esista un’opposizione degna di questo nome. La politica è morta ed al suo posto si è insediato un miserabile Circo Barnum, al cui spettacolo partecipano, come amplificatori, i media e in particolare la Rai, grazie anche alla complicità di alcuni settori invasati delle Procure. I Liberali, esterrefatti, auspicano che attraverso lo strumento del referendum abrogativo della legge elettorale, i cittadini possano riappropriarsi della sovranità, e spazzare via una classe dirigente impresentabile e incapace, ritornando finalmente alla normalità  democratica.”

4 Commenti

  1. Puntuali i commenti del nostro Segretario Nazionale e del nostro Tesoriere ! Mi chiedo se i media parlino solo dei gossip relativi ai membri di questo Governo, perchè in realtà questo Governo non fornisca altro genere di notizie (ahimè) di cui parlare! Se forse facessero politica, quella volta al bene di questo Paese, forse i media avrebbero (finalmente) notizie serie di cui parlare ! Avanti così la raccolta firme per il Referendum!!

  2. CARO SEGRETARIO, condivido pienamente !
    Spero anche io che questa raccolta firme per far approvare il Referendum raggiunga gli obbiettivi previsti. Ma mi meraviglio e resto esterefatto di più per il mondo giornalistico che si dedica a dare rilevanza ai nani , ballerine e guitti vari piuttosto che ai contenuti della politica. Ma forse lo fanno proprio perchè una Politica fatta di contenuti e risposte concrete a favore del Paese non c’è e quindi se non c’è, non possono scriverne !!!

    Potrà essere il ritorno alla Legge elettorale precedente un ritorno al pluralismo politico? Al ritorno dell’ Etica Politica?
    Al rivalorizzare le formazioni politiche – come il PLI – che hanno contenuti, programmi e valori politici che ” vengono da lontano”
    ( tanto per usare un termine a te caro)?? SPERIAMOLO!!!!

Comments are closed.