“L’effetto positivo della mobilitazione Liberale sul referendum si è visto subito attraverso la comparsa del PLI, in diversi sondaggi. In particolare, quello molto accreditato che Mentana legge al suo telegiornale il lunedì sera, anche se attribuisce al Partito Liberale una percentuale sicuramente inferiore al reale, dimostra che il PLI sulla cui esistenza molti persino dubitano, a causa della scarsa presenza sui media, appena assume un’iniziativa concreta sul territorio, viene individuato come soggetto alternativo possibile, rispetto ai movimenti politici di plastica e corporativi, che dominano la scena politica italiana. Sicuramente con l’intensificarsi dell’attività referendaria di raccolta firme, nelle prossime settimane, anche il dato quantitativo percentuale di gradimento del PLI, risulterà molto più significativo.”

4 Commenti

  1. Vero, le iniziative sul territorio pagano sempre, questa sulla legge elettorale deve essere solo l’inizio, ci sono le province da abolire, le municipalizzate da privatizzare e tanto altro ancora.
    Rimango convinto che la chiarezza nei confronti dei cittadini, tutti, debba esserci, il PLI deve dire chiaramente da che parte sta, in ITALIA un PLI a sinistra non fa tanta strada ed ottiene briciole dalla gente proprio perchè non viene percepita la scelta, a DESTRA? CON QUESTA DESTRA? Beh, difficile no? allora convintamente dobbiamo dire che siamo con il 3° Polo e all’interno di esso vogliamo portare VERE POLITICHE LIBERALI.

Comments are closed.