“Quella contro il “porcellum” è la madre di tutte le battaglie!”.

Lo ha affermato Enzo Palumbo, intervenuto in rappresentanza del PLI alla conferenza stampa tenutasi questa mattina nella sala stampa della Camera dei Deputati su iniziativa del Comitato Promotore del Referendum per l’abrogazione dell’attuale legge elettorale e per la reviviscenza di quella precedente, presente l’ufficio di presidenza del Comitato (Andrea Morrone, Arturo Parisi, Mario Barbi, Loredana De Petris, Antonio Di Pietro, Maria Di Prato e Mario Segni).

“Sin dal Congresso Nazionale del 2009, il PLI – ha affermato Palumbo – non si è stancato di sostenere la necessità di eliminare la <porcata> inventata nel 2005 dal Governo Berlusconi dell’epoca sulla falsariga della legge Acerbo del 1923, che permise l’instaurarsi delle dittatura fascista”.

“Tuttavia”, ha proseguito Palumbo, “i protagonisti di questa battaglia non siamo noi del Comitato Referendario, che ne siamo soltanto lo strumento; i veri protagonisti sono i cittadini, che con la loro firma si vanno riappropriando del diritto di scegliere i loro rappresentanti”.

Palumbo ha concluso rivolgendo un appello ai giornalisti perché si facciano anche essi protagonisti di questa battaglia, “a differenza dei tanti autorevoli commentatori, che pontificano continuamente sulle storture di questa legge elettorale, ma si girano dall’altra parte quando si tratta di parlare dell’iniziativa referendaria in corso per abrogarla”.