“Come era già scritto, l’affondamento di Berlusconi sarà determinato dal tradimento della Lega. Bossi non controlla più il proprio movimento, o fa finta. Di fatto ha prevalso la linea di Maroni, che si candida a guidare un nuovo Governo, che potrebbe reggersi anche con una benevola astensione del PD.

La storia si ripete. Chi ha tradito una volta, prima o poi lo farà ancora. Berlusconi lo merita. Anche se potrebbe far valere un qualche patto segreto, – ha affermato Stefano de Luca, Segretario Nazionale del PLI – di cui si parla da anni, ormai la sua stagione è alla conclusione.

Anche nel PDL è suonata la campana del “si salvi chi può”. Alcuni si stanno già arruolando con Casini , altri si guardano intorno.

Il PLI conta sugli elettori che, delusi dalla mancata promessa di una riforma liberale, hanno abbandonato il partito di plastica o si apprestano a farlo.

Il Congresso Costituente del Partito sarà l’occasione per registrare se il cambiamento potrà finalmente determinare la costituzione di una forza politica autenticamente ispirata alle ide liberali.”

1 commento

  1. E’ da mesi che la barca berlusconiana fà acqua ,cercano con i secchi di svuotarla, mantenendo il galleggiamento, ma alcuni marinai e il nostromo si sono stancati e vedono l’avvicinamento di una nave, rallentano lo svuotamento e si preparano con dei canotti a saltere sulla nuova barca in arrivo, lasciando il capitano e la sua ciurma in un possibile affondamento! Bella la storia, ma noi su quale barca siamo ?
    Enrico Ricci Life Lombardia

Comments are closed.