“Il clima di tensione determinato nel Paese da una contrapposizione tra opposti radicalismi corporativi senza idee, ed entrambi vocati alla conquista del potere, ha generato  una situazione di esasperazione in tutta la Nazione.

La grande massa degli italiani è sfiduciata, – ha affermato Stefano de Luca, Segretario Nazionale del PLI – diserta le urne e non crede più nel proprio futuro. Minoranze facinorose si abbandonano ad atti violenti di piazza, ispirati dalle componenti politiche più estremiste, creando disordini e costringendo la polizia ad intervenire in  difesa delle sedi  istituzionali come è avvenuto oggi a Piazza Montecitorio.”

2 Commenti

  1. caro Stefano, a parte il fatto che così nacque il fascismo e non mi sembra un ottimo ricordo soprattutto per tutti coloro che persero vita, gioventu’ e famiglie per debellare questo cancro, è sempre di piu’ il momento di diffondere i pricipi liberali a cominciare dallo Statuto, dal Manifesto di Oxford e dalla Dichiarazione di Okford, senza tralasciare i nostri Padri fondatori: Benedetto Croce, Giovanni Amendola, Piero Gobetti, Giovanni Malagodi, Aldo Bozzi, alle vittime delle ricorrenti caccia alle streghe com Enzo Tortora.
    Un abbraccio Giancarlo Colombo

Comments are closed.