“L’affluenza alle urne in occasione dei referendum è stata trasformata, anche per l’ennesimo errore di Berlusconi, in un’occasione di giudizio ulteriormente negativo nei suoi confronti, dopo quello delle amministrative. Pertanto, assume scarsa rilevanza ogni valutazione di merito sui singoli quesiti referendari, in ordine ai quali l’informazione è stata insufficiente e spesso condotta in modo distorto e unilaterale dai proponenti.  Il Governo dunque, sopravvive come l’ombra di se stesso, in attesa che la Lega o il ministro dell’Economia stacchino la spina. Quello che preoccupa i Liberali è la difficoltà con la quale il Paese sta preparando la necessaria alternativa liberaldemocratica.” Così Stefano de Luca, Segretario Nazionale del PLI, ha commentato il risultato delle votazioni referendarie.

1 commento

  1. Siamo pienamente d’accordo con lei ,il vero problema e che il tempo a disposizione per formare una nuova squadra liberista è appena sufficente e pertanto bisogna dare un’accellerata vigorosa .

Comments are closed.