“Lo scontro tra Vendola e Bersani fa pensare al rapporto tra un bagnino e un capitano. Il bagnino ha lanciato la ciambella di salvataggio al capitano della nave, il quale, dopo essere stato salvato, vuole mettere le distanze.

Rincorrendo i voti perduti, sia Berlusconi che Bossi vogliono a tutti i costi una riforma fiscale, pur sapendo che mancano le risorse. Tremonti facendo il custode austero del tesoro, si accredita come l’unico vero leader  del dopo Berlusconi.

Pateticamente Calderoli, di fronte all’impossibilità costituzionale di trasferire ministeri al Nord, agita l’idea di una proposta di legge di iniziativa popolare che tuttavia dovrebbe, anche questa, sottostare alle regole previste per le leggi di natura costituzionale.” Questo il quadro patetico della politica odierna, secondo il Segretario Nazionale del PLI Stefano de Luca.

1 commento

  1. E’ di oggi la notizia apparsa sul Corriere della Sera, della proposta di Vendola di fare un unico partito con il PD.
    Quello che ho previsto stà avvenendo, sono tornati i comunisti.
    Il terzo polo ormai è finito, al PLI resta solo il centro destra.
    Saluti.

Comments are closed.