“Berlusconi, con la sua effervescente fantasia, ha cercato di mettere una pezza a colori sui risultati elettorali che sa bene essere stati una sorta di referendum sulla sua leadership e la sua stessa persona. Infatti,  – ha affermato il Segretario Nazionale del PLI Stefano de Luca – dopo l’annuncio della nomina di un  Segretario, ha già fatto marcia indietro sull’ipotesi di primarie nel suo partito che vuole esclusivamente padronale, con la scusa del rischio di distorsione a causa di eventuali infiltrati della sinistra.

Poiché non bisogna inventare nulla, sappia il Premier che negli Stati Uniti questo problema è stato già risolto, con primarie sotto la sorveglianza delle Pubbliche Autorità e con la conseguente iscrizione degli elettori ad uno solo dei partiti in lizza. L’unica via d’uscita dell’attuale stallo mortificante per il Paese, può essere quella di una significativa scissione all’interno del Pdl, per costituire un altro Governo, che faccia la riforma elettorale e vari la necessaria manovra finanziaria.”

2 Commenti

  1. Si, è necessaria una scissione che però depuri il PDL da tutti i finiani infiltrati che remano contro, ed immediatamente dopo le primarie non solo del PDL, ma di tutto il centro destra Lega compresa, che anche in base alle ultime elezioni amministrative, se vuole contare qualche cosa deve federarsi al PDL.
    Così si formerebbero 2 partiti, con varie componenti, più le minoranze linguistiche ed il PRI che si federerebbe al PDL come anche il PLI.
    A questo punto si potrebbero fare tutte le riforme economiche di cui abbiamo bisono in senso lberale, e poi reintrodurre i collegi elettorali.
    Così avremmo un Paese che garantisca la governabilità in un sistema bipartitico all’americana, che è la patria del liberalismo.
    I referendum, sono fondamentali e tutti i liberali devano esprimersi in piena libertà, sqalvo però far fallire o votare no al rerferendum sul leggittimo impedimento, difendendo così il garantismo.
    Saluti.

  2. A questo punto è lecito pensare che forse, alle primarie del centrosinistra ci sono stati infiltrati berlusconiani e, visti i risultati, che questi abbiano “remato contro” il padrone!

Comments are closed.