“La linea dei Tedeschi, in fatto di Libia, non è condivisibile ma rispettabile, – ha affermato il Segretario Nazionale del PLI Stefano de Luca – quella dei Francesi denota un protagonismo esasperato ma coerente, quella italiana ha un andamento ondivago che ha portato tutti gli svantaggi. Non solo sotto il profilo dell’immigrazione, abbiamo accolto un gran numero di migranti in assenza di cooperazione da parte degli altri Paesi europei, ma ci siamo trovati a dover concedere le basi da cui partono gli attacchi. C’è il rischio che su questa questione possa cadere il Governo. Quando non c’è una linea che tenga conto dell’interesse del Paese, prima o poi si paga il conto.”

1 commento

  1. Come già detto, non sono d’accordo. Io trovo la linea della Germania condivisibile e rispettabile, al pari di quella di Cina, Russia e Unione Africana. La nostra ? Completamente sbagliata, per usare un eufemismo.

Comments are closed.