Legge elettorale, referendum abrogativo per evitare altre leggi vergogna

Ancora una volta, dopo l’annuncio di grandi riforme della Giustizia, la Camera è riuscita a partorire il topolino della “prescrizione breve”, principalmente a favore di un unico imputato.

Il monito del Capo dello Stato ad una democrazia fondata sui contrappesi , evitando l’attuale deriva plebiscitaria, impone l’urgenza di un intervento sulla Legge Elettorale, per liberarsi di un parlamento di nominati e restituire al popolo una sovranità piena.

Il PLI, pertanto, ha deciso di farsi promotore di un referendum abrogativo della legge elettorale vigente, che farebbe tornare in vita quella precedente, non certo ideale ma sicuramente di gran lunga migliore.

Condividi su:
CATEGORIES

COMMENTS

Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne stia accettando l'utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi