La frattura senza precedenti che si è aperta ai piani più alti della finanza, che coinvolge Geronzi e Mediobanca, prelude alla definizione di nuovi equilibri nel circuito della finanza italiana. È probabile che si verificherà l’avvio della fine di un capitalismo “riservato ad un numero limitato di protagonisti”.

Prima della conclusione dello scontro in atto, assisteremo ad altri colpi di scena clamorosi, ma le dimissioni di Geronzi rappresenteranno sicuramente la fine di un’epoca.