“Dopo il fallimento delle ronde padane, il leader politico della Lega ci riprova lanciando la proposta di istituire esercirti regionali, una trovata altrettanto ridicola.

Si tratta di un tragico tentativo di minare ulteriormente l’unità dello Stato, – ha affermato il Segretario Nazionale del PLI Stefano de Luca – di provocare la frantumazione dell’esercito e di trovare nuovi sistemi per moltiplicare la spesa pubblica. Bisogna che Bossi freni le sue esuberanze, prendendo atto che il capo supremo delle Forze Armate è il Presidente della Repubblica, garante dell’unità nazionale, e che la sua proposta è quindi oltre che ridicola altamente incostituzionale.”

1 commento

  1. Lo sfascio, lo scempio politico-istituzionale e’ piu’ che desolante: e’ seriamente inquietante.
    I capi dei partiti politici perseguono chi il proprio tornaconto personale (Berlusconi) chi il contrario speculare, senza riflessione critica e senza cervello (la sinistra e i NOT Berlusconiani in genere) di modo che, paradossalmente, le mosse dell’uno determinano AUTOMATICAMENTE le mosse dell’altro, in un risibile gioco delle parti che ha stancato ormai tutti e chi, infine, per ottenere facile consenso, fa uso della piu’ sguaiata e deleteria demagogia (la Lega)
    Il paese, non si sa come, va avanti lo stesso (e questo e’, per certi aspetti, sorprendente), forse perche’ la gente non si rende ancora conto del tutto (non ancora) verso quale situazione questa classe politica ci stia portando.
    In questo contesto, ritengo che ogni soggetto politico debba assumersi in pieno le proprie responsabilita’, non tanto di fronte ai propri elettori, ma di fronte al paese.

Comments are closed.