“Il Presidente di Vigilanza Zavoli ha commesso una grave scorrettezza, dichiarando inammissibili gli emendamenti che avrebbero equiparato le trasmissioni di approfondimento Rai, alle tribune politiche. – ha affermato il Segretario Nazionale del PLI Stefano de Luca – I talk show rappresentano, invece, uno strumento di propaganda costante, in mano a conduttori politicizzati, sia di destra che di sinistra, che si limitano a dibattiti riservati ad uno stretto numero di persone, sempre le stesse. Ai partiti minori, come il PLI, in virtù della legge sulla par condicio, è dato il proprio spazio solo in prossimità delle elezioni, ma non sono mai invitati in altre occasioni, in barba al pluralismo dì opinione. Il PLI – ha continuato de Luca – dalla campagna elettorale del 2008, non ha avuto un solo fotogramma nei telegiornali né in alcuna trasmissione di approfondimento”