E’ ciò che trovi scritto sotto il simbolo del Partito Liberale Italiano, passa quasi inosservato, ma è lì laconico e schietto, non è uno slogan di marketing come va di moda tra chi ha ridotto la politica ad un banco da supermarket. E’ un titolo, una premessa, una condizione per chi sceglie di essere liberale, per chi lo è sul serio. E’ per chi ci crede che l’Etica sia il fondamento della vita di sé stessi e di una comunità .
L’Etica è il presupposto degli ideali valoriali del PLI , non da ieri, ma da lontano nel tempo , è un obiettivo da perseguire. E’ la vera identità dei Liberali !

Non è scritto lì per caso, quindi. Non è a caso, infatti, se noi parliamo di Stato di Diritto, di tutela della proprietà privata, di proteggere la libera iniziativa economica ed imprenditoriale, di avere meno ingerenza dello statalismo burocratico sui cittadini , ma sono i nostri valori che ci ispirano a farlo .
Vorrei vedere il PLI rispettato e riverito dalle altre formazioni politiche con il giusto merito di cui è degnissimo. Certo, la politica è spesso opportunista nel valorizzare chi e che cosa, ma se la Politica, quella vera, quella ispirata dagli ideali tradizionali, tornasse a dominare la scena, tanti ibridi andrebbero a casa e si ritornerebbe ad un’Etica della Politica alla quale i cittadini italiani erano abituati e soprattutto i giovani dovrebbero educarsi o rieducarsi ex novo .

La stanchezza verso l’attuale sistema c’è e si sente in tutti gli ambienti , si vede nell’assenteismo alle elezioni , nei discorsi da salotto, parlando col portiere di casa, col postino, con l’impiegato della banca ….ovunque.
Bene, cavalchiamo quest’onda di malessere, facciamola una battaglia nostra, diventando paladini di una rivoluzione liberale alla quale noi Liberali abbiamo già dato il via …libera !!

Maurizio Irti

3 Commenti

Comments are closed.