La Direzione Nazionale del PLI e la Redazione del sito del PLI augurano a tutti quanti un Buon Natale e un lieto periodo di festività. Possa essere un periodo di riflessione e spensieratezza per tutti. Si coglie l’occasione per informare che la Redazione del PLI riprenderà il proprio lavoro e l’aggiornamento del sito a partire dal 29 Dicembre.

 

14 Commenti

  1. E’ disarmante notare come alcuni non comprendano che il cristianesimo, così come ebraesimo ed islamismo e satanismo siano dottrine sociale, ideologicamente antitechiche al liberismo ed alla meritocrazia .
    Il progresso del popolo liberale , a livello mondiale , è stato sempresegnato da scontro da queste culture , tra di loro e loro contro il pensiero liberale .
    La festa del 25 non è una festa laica, ma una ferita ancora aperta verso tutti coloro che non tollerano che sia ascritto nei testi ue che le radici dell’europa suano anke cristiane. La mia non è polemica, nè voglia di altro, ma solo costatazione .Da vero liberale, mi dispiace che anche qualcuno del PLI sia assuefatto dall’ordinario oscurantista . … per il resto auguri .
    Ma sia chiaro che discendiamo dalla cultura romanica e quindi l’anno è il 2768 e non 2009. Se vi chiedete perchè, non chiedetelo a me, ma interrogatevi e fate un pò pià di ricerca sulla storia delle religioni e sull’attuale data . cmq auguri: affinchè sia un anno “liberale” ed illuminista, vincente per noi tutti . Ed il mio pensiero va all’Europee, nell’auspico di un programma non dc .

  2. Invece di stracciarsi tanto le vesti per dei semplici gentili e civilissimi auguri, per un liberale dovrebbe essere seriamente controindicato l’abbraccio con la sinistra.
    Saluti.
    Luigi Gani.

  3. Se il vaticano è troppo potente iniziamo a togliergli un po di potere (via il concordato tanto per iniziare). Dal punto di vista pastorale ne guadagnerebbero anche loro che non saranno più chiamati in causa come burattinai.

  4. A Mario. Ti sei affrancato una mia filippica e qualche saetta, ti basti pensare comunque che il mio pensiero l’ha ben espresso Oltremare. Fare i primi della classe in un Partito come il ns è deleterio. Non venirmi a raccontare che lo hai fatto solo per confrontarti? E con chi? Stiamo nell’anno 2009! Auguri di Buon Anno.

  5. La DN ha fatto solo degli augurii per un periodo che è comunque di festa: per chi ci crede feste religiose e per il nuovo anno, per i laici si tratta comunque di un periodo di vacanza e durante il quale festeggiare il nuovo anno. Ma cosa ci trovate di tanto clericale? Io l’ho trovato un atto semplicemente gentile e, se vogliamo, d’uso, ma non ci vedo alcunché che possa far credere che il PLI stia prendendo derive come quelle da voi paventate. Disarmante.

  6. Purtroppo non siamo ne in Francia ne tantomeno in Spagna. In Italia manca LA VOLONTà POLITICA E POPOLARE perchè avvenga ciò; anche semplicemente togliere i simboli religiosi, la maggior parte della gente si rivolterebbe perchè in loro è ancora troppo radicata questa cultura cristiana figuriamoci sfrattare il vaticano è impensabile. Senza i voti cristiani nessun Zapatero potrà mai diventare presidente del consiglio, ovviamente noi feremo tutto il possibile per affermare i valori LIBERALI dunque LAICI ma ripeto il vaticano è troppo potente, Molto più di Berlusconi che a mio avviso scomparirà dalla politica solo con il suo decesso.

  7. Per sfrattare il Vaticano dal nostro territorio ancora non abbiamo le forze.
    Ma potremmo iniziare con piccole iniziative dal grande significato.

    1) Iniziamo la campagna per la proposta di legge per il ripristino della festività laica del XX Settembre. Una piccolo passo per il partito liberale ma grande per il mondo laico.

    2)Raccogliamo le firme per l’abrogazione del concordato. Anche se la Cassazione lo negherà. Avrebbe pur sempre un grande valore simbolico.

    3)Chiediamo di togliere tutti i simboli religiosi dai luoghi pubblici. Come in Francia, come in Spagna. In uno stato laico tutte le religioni sono uguali davanti alla legge.

  8. Sono convinto che gran parte dei mali di questo paese derivino da questa mentalità filovaticana che è radicata inTUTTI i settori. Fino a che avremo il vaticano in CASA Non saremo mai un paese liberale europeo TUTTI siamo a conoscenza delle ENORMI RESPONSABILITà di questo organismo che aimè resterà tale per altri duemila anni!

  9. Grazie a Dio , non siamo tutti cristiani .
    Mi meraviglia constatare ke un partito “sedicente” liberale faccia questo tito di auguri .
    Forse la DN non sa che la cristianità sono nemicidel liberismo e del liberalesimo e della meritocrazia e del progresso .

    Su queste basi non si andrà da nessuna parte, se non verso la DC .

  10. Auguri di un Santo Natale per cattolici e laici, ma sopratutto liberali e per un anno di tanti voti liberali.

Comments are closed.