I candidati del PLI che hanno concorso per le elezioni politiche dello scorso 13 aprile devono scaricare il modulo allegato e rendere la dichiarazione da inviare urgentemente a tutte le Corti d’Appello delle circoscrizioni in cui si sono presentati.

L’idirizzo delle varie Corti di Appello lo trovate a questo indirizzo Vai cliccando qui

L’allegato da compilare lo potete scaricare cliccando sul seguente link Dichiarazione Candidati

Ricordiamo che per chi non adempiesse a quanto sopra la legge prevede sanzioni fino a Tremila Euro per ogni circoscrizione in cui si era presenti. Nelle regioni con più circoscrizioni fa riferimento il tribunale della Corte d’Appello del capoluogo di regione. Esempio: Lombardia 1 Lombardia 2 Corte d’Appello competente Milano. Fanno riferimento solo le Corti d’Appello del capoluogo di regione, inviare le dichiarazioni solo alle stesse.

3 Commenti

  1. Trovo assurdo che nessuno della Segreteria Nazionale mi abbia informato fin’ora sulle liste in cui sono stata inserita!
    Le mie richieste di aiuto ad Angelo Caniglia NON hanno avuto esito positivo. Alla fine ho dovuto rivolgermi al Webmaster di questo sito.
    È scandaloso che un candidato debba passare due giorni al telefono chaimando tutta Italia per poter avere delle informazioni che gli dovrebbero essere fornite automaticamente, come è successo in molte regioni!
    Nella regione Lazio questo NON è successo e ne sono rimasta molto amareggiata.

  2. I candidati nei Collegi Piemonte 1 e Piemonte 2 (Camera) e Piemonte (Senato) possono contattarmi al seguente n. di telefono (0161.251319) per informazioni e chiarimenti. I candidati possono anche contattare direttamente la Presidenza della Corte d’Appello di Torino e chiedere di parlare con il Cancelliere dr. De Falco. La Corte d’Appello di Torino ritiene necessaria, anche per i candidati che non hanno sostenuto spese personali, anche la nomina del mandatario elettorale che può essere effettuata, in assenza di previsione normativa contraria, anche successivamente allo svolgimento delle elezioni, limitatamente ai casi in cui non sono state sostenute spese e non è stato aperto il conto corrente. Tale nomina dovrà essere inviata unitamente alla dichiarazione pubblicata sul sito

  3. La dichiarazione deve essere trasmessa al Collegio regionale di garanzia elettorale entro 3 mesi dalla proclamazione degli eletti. Se spedita per posta, è opportuno mandarla come raccomandata A.R., – indirizzata al Collegio regionale di garanzia elettorale presso la Corte d’appello – per avere una data certa di consegna.
    L’elenco di indirizzi fornito include 10 Corti d’appelo di città NON capoluogo di regione. Consiglio di eliminarle per evitare confusione. Non figura Aosta, dove peraltro non so se abbiamo presentato liste.
    La sanzione comminata per la mancata presentazione non è “fino a Tremila Euro”, come indicato, ma “da lire cinquanta milioni a lire duecento milioni” (L. 10/12/1993, n. 515, Art. 15, comma 5), cioè da 25.822,84 a 103.291,38 euro!
    La Segreteria nazionale dovrebbe mandare a ogni canddato l’elenco delle liste in cui è stato inserito.

Comments are closed.