Ecco la mozione politica con cui si è concluso il Consiglio Nazionale del PLI, dopo gli interventi di Moffa (FLI), Rutelli (API) e Buttiglione (UDC) che hanno confermato la comune intenzione di costruire il polo ad anima liberale che governerà l’Italia

RedazioneAttività

PARTITO LIBERALE ITALIANO

CONSIGLIO NAZIONALE – Fiuggi 08-09-10 OTTOBRE 2010

MOZIONE POLITICA

Il Consiglio Nazionale del Partito Liberale Italiano (PLI), riunito in Fiuggi nei giorni 8, 9 e 10 ottobre 2010, al termine dei suoi lavori

APPROVA la relazione e la replica del Segretario Nazionale on. le Stefano de Luca;

ESPRIME soddisfazione per avere fornito, attraverso la significativa partecipazione dell’on. Silvano Moffa, del sen. Francesco Rutelli e dell’on. Rocco Buttiglione, l’occasione per la verifica di significative convergenze tra le forze politiche (FLI, API, UdC) che oggi, pur partendo da differenti approcci culturali e secondo peculiari percorsi,  sembrano ormai pronte, anche insieme al PLI, ad offrire alla Nazione un nuovo polo politico che si proponga come principale obiettivo quello di ricostruire il tessuto rappresentativo della nostra Democrazia, dopo un quindicennio di  occasioni perdute per la rivoluzione liberale, necessaria in Italia, oggi più che mai, per risollevare il Paese dalla crisi morale ed economica in cui è precipitato;

MANIFESTA la disponibilità dei liberali italiani, organizzati nel PLI, di concorrere alla formazione di una piattaforma politica di salvezza nazionale, allo scopo di rafforzare la presenza delle tematiche liberali nell’agenda politica del Paese;

DELEGA al Segretario Nazionale ogni conseguente urgente determinazione.

f.to: Enzo Palumbo, Carla Martino, Maurizio Irti.