Comunicato alle agenzie di stampa del vicesegretario Guzzanti: Berlusconi va battuto politicamente, non con le imboscate e gli effetti speciali. E l’alternativa a Berlusconi oggi non c’è, va costruita ed è liberale. Per questo noi liberali non siamo favorevoli – e chi lo è, salvo Berlusconi? – alle elezioni anticipate. Ecco perché, se fossi stato in aula, mi sarei astenuto insieme a finiani, udc, mpa, Rutelli e altri.

RedazioneComunicati

VEL0076 3 POL /R01 /ITA
Governo, Paolo Guzzanti vice segretario PLI: No imboscate, cada per chiari motivi politici
Roma, 06 AGO (Il Velino) – “Per motivi di salute non sono presente ai lavori della Camera ormai da piu’ di un mese. Solo per questa ragione non ho potuto partecipare al voto sul sottosegretario Caliendo, ma ribadisco, come vicesegretario del Pli, che mi sarei astenuto, come hanno fatto i deputati di Fini, Casini, Rutelli e dell’Mpa, il ‘terzo polo’ che non esiste ufficialmente ma che sta dando i primi segni di vita.

Lo afferma Paolo Guzzanti, vicesegretario del Pli. “Noi liberali stiamo lavorando per costruire un’alternativa politica a Berlusconi, che non va scalzato con un coup de théatre parlamentare. Non auspichiamo elezioni anticipate perche’ ci stiamo preparando alla creazione di un’alternativa liberale. Vogliamo la sconfitta politica del governo Berlusconi ma questa non deve arrivare attraverso le imboscate, ma per chiari motivi politici”. (com/udg) 061136 AGO 10 NNNN