Comunicato di Enzo Palumbo, presidente Consiglio nazionale Partito Liberale Italiano

Oggi l’onorevole Paolo Guzzanti (vicesegretario nazionale e commissario del PLI per il Lazio), e Antonietta Brancati (presidente del gruppo Liberali e Riformatori nell’attuale Consiglio regionale), anche nella loro qualità di candidati della Lista PLI-Rinascita Repubblicana, presentano ricorso al Tar avverso il decreto Montino del 26 gennaio che ha indetto le elezioni regionali per il 28 marzo”. Lo comunica Enzo Palumbo, presidente del Consiglio nazionale del PLI.

“Il ricorso – prosegue – si basa sul fatto che il decreto di indizione delle elezioni, ai sensi dello Statuto della Regione Lazio,  non poteva essere emesso dal vice-presidente Montino ma doveva essere firmato dal presidente dimissionario Marrazzo. Se non si vogliono tenere elezioni certamente invalide, che dovranno essere presto ripetute, con grave pregiudizio per la credibilità delle istituzioni e con grande spreco di risorse pubbliche, l’unica soluzione è che venga bloccato dal Tar il procedimento elettorale in corso,  e che il presidente dimissionario Marrazzo emetta un nuovo decreto di indizione delle elezioni, nel quale si dia anche atto del dimezzamento delle firme in conseguenza dello scioglimento anticipato del Consiglio – conclude Palumbo -, così evitando il guazzabuglio di ricorsi provocato dall’illegittimo decreto Montino e dalle errate istruzioni diramate dalla Regione”.