Lettera del Partito Liberale alle Istituzioni – proposta di un nuovo Patto Fiscale

0
889
Abbiamo predisposto una petizione da inviare al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, ai Presidenti del Senato e della Camera, nonché a tutti i Parlamentari, per chiedere, in questa situazione di emergenza – drammatica sotto il profilo della salute pubblica ma anche sotto quello economico – di discutere e riscrivere un nuovo Patto Fiscale tra lo Stato ed i cittadini italiani.
Siamo consapevoli del grave momento di difficoltà e della necessità di adottare soluzioni estreme che avranno un gravissimo impatto sull’economia italiana e, soprattutto, sul vero tessuto economico produttivo del nostro Paese, le PMI.
Pur essendo contrari, in linea di principio, a soluzioni “perdonistiche”, non possiamo non renderci conto dell’assoluta eccezionalità del momento che stiamo vivendo.
Soluzioni eccezionali richiedono risposte eccezionali, talvolta epocali.
Per questo chiediamo che lo Stato faccia precedere la stipulazione del nuovo Patto Fiscale con i cittadini da un provvedimento di “condono tombale” che possa sanare situazioni debitorie pregresse (anteriori al 31.12.2019): in queste condizioni sarebbe impensabile di esigere, da cittadini e imprese stremate dai provvedimenti di lockdown, il pagamento dei debiti riferiti agli anni passati, quando lo scenario economico era completamente diverso.
La lettera è stata anche proposta sotto forma di petizione online, rinvenibile al link:
In poche ore abbiamo già raccolto centinaia di firme e il numero dei sottoscrittori continua a crescere.