La risposta politica del PLI : il Congresso Nazionale si farà

1
1091

Venerdì 28 febbraio alle ore 16 inizieranno i lavori del 31° Congresso Nazionale del PLI, a Roma, presso l’Hotel American Palace EUR ( Via Laurentina 554) con la relazione di apertura del Comitato di reggenza della segreteria. I lavori proseguiranno per tutta la giornata di sabato e si concluderanno domenica con la riunione del Consiglio Nazionale, che eleggerà il nuovo vertice del Partito.
I liberali denunciano la spregiudicata campagna terroristica intorno ad una situazione di pericolo sanitaria amplificata a dismisura da un Governo e da un Presidente del Consiglio, che se non avessero potuto strumentalizzare la emergenza sanitaria, avrebbero dovuto già presentare le dimissioni al Capo dello Stato per la assoluta incapacità di una incerta maggioranza politica, di fatto da mesi paralizzata, di concordare ed assumere una qualsivoglia iniziativa politica, superando i profondi disaccordi tra le forze che la compongono. La campagna allarmistica di Conte e dei suoi complici nei madia italiani stanno danneggiando gravemente l’economia del Paese ed ha fatto breccia anche su alcuni delegati all’Assise nazionale del PLI, per fortuna una minoranza, che, spaventati, si stanno orientando verso la scelta di non partecipare.
Indipendentemente dalla impossibilità di rinviare un Congresso, convocato statutariamente dal Consiglio Nazionale, il PLI, celebrando il suo rituale appuntamento democratico, vuole dare una risposta politica alla irresponsabilità di un Governo, che nel disperato tentativo di assicurarsi una ulteriore sopravvivenza rispetto ad un destino ormai segnato, ha deciso di terrorizzare senza motivo l’Italia, unico Paese europeo ed occidentale, dove si è speculato ben oltre il necessario sul pericolo per la salute, seminando il panico.

1 COMMENT

  1. Tutti a Roma, noi #Liberali, per dare la risposta migliore e più forte a questo governo di inetti che staxportndo l’Italia nel baratro.
    Una Italia sempre più alla berlina, derisa e vilipesa per l’incapacità di questo governo del nulla associato al niente, di governare il paese. Un governo che dovrebbe essere denunciato per procurato all’allarme, come minimo. Borse a piccoaccuse pretestuose e infamanti al sistema nazionale, ai medici in prima linea, imprese e attività commerciali in ginocchio per allarme del tutto ingiustificato, come portata, pur di continuare a fare finta di governare e distogliere l’opinione pubblica dei problemi veri di questa nazione. Davvero #PoveraItalia,e da domani tutti a Roma,#Liberali e simpatizzanti,#UominiLiberi e #PatriotiDiLibertà per salvare questo paese che così tanto amiamo!
    W l’Italia Libera,
    W il Partito Liberale,
    W la LIBERTÀ!!!

Comments are closed.