La Gioventù Liberale Italiana si unisce oggi al ricordo del 10 di febbraio, “al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.
Possa questa ricorrenza restare testimone non solo di simili tristi fatti ma anche della natura folle e assassina di ogni totalitarismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here