La Gioventù Liberale Italiana esprime il proprio profondo dissenso in riferimento alla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari.

Non si risolvono i problemi della rappresentanza con l’attentato alla rappresentanza.
Non si risolvono i problemi di responsabilità delle forze politiche con l’annientamento della responsabilizzazione.
Non si risolvono le patologie curabili di un sistema acciaccato con l’eutanasia dello stesso.
La posizione della GLI sarà anche impopolare, ma è ragionata e razionale.
Così come eravamo contro le follie populiste del governo gialloverde, così siamo e saremo contro le smanie antiparlamentari del governo giallorosso. O meglio, di un governo giallo, che cammina su un zerbino rosso.

1 commento

  1. Più che impopolari anacronistici.
    Senza offesa per nessuno.
    Questa è la sintesi estrema di un discorso ben più ampio e vetusto, riguardante il modo di intendere la politica all’interno del Partito Liberale Italiano.

Comments are closed.