Roma, 20 lug. (AdnKronos) – “Non siamo davanti a questioni politiche. Gli insulti sessisti rivolti a Maria Elena Boschi vanno rimossi e condannati. Lo impone il senso di civiltà e del buon senso. Coloro che, specialmente tra le colleghe donne che siedono in Parlamento, non avvertono la necessità di condannare simili episodi sono peggio di coloro che firmano gli insulti rivolti all’ex ministro Boschi sulla pagina Fb del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il Pd dovrebbe però sfruttare l’occasione per fare autocritica in quanto in tema di odio, insulti e assenza di solidarietà ha una certa esperienza. La prossima volta che il Calenda di turno rivolgerà insulti sessisti alla Carfagna o che appariranno manichini e scritte inneggianti la morte del leader della Lega confidiamo in una condanna unanime”. Così Francesco Pasquali, dell’Ufficio di Segreteria nazionale del Partito Liberale, commenta gli insulti rivolti alla Boschi apparsi sulla pagina Facebook di Matteo Salvini. (Vmr/AdnKronos)