MIGRANTI, PASQUALI (PLI): MURO? SAREBBE DERIVA ILLIBERALE 

MIGRANTI, PASQUALI (PLI): MURO? SAREBBE DERIVA ILLIBERALE (9Colonne) Roma, 27 giu -“Tra poche settimane sarà il 62 anniversario della costruzione del Muro di Berlino. Un simbolo che ha rappresentato per diversi decenni la negazione della libertà per milioni di persone. Pensare che l’Italia, per intraprendere le politiche di contrasto all’immigrazione illegale, debba ispirarsi ad un ex paese comunista come l’Ungheria deve far riflettere.” Dichiara Francesco Pasquali, esponente dell’Ufficio di Segreteria Nazionale del Partito Liberale. “La caduta del Muro di Berlino ha rappresentato la vittoria della libertà e la comunità dei liberali, distribuiti nei diversi schieramenti – a partire da Forza Italia – davanti all’ipotesi di nuovi muri e filo spinato, come quello al confine con la Slovenia annunciato dal ministro Matteo Salvini e dal Presidente del Friuli Venezia Giulia Fedriga, ha il dovere di tenere viva la memoria contrastando tutte quelle scelte politiche che conducono verso una deriva illiberale. Proprio in questa direzione muove la scelta del PLI di essere tra i promotori, per il 20 settembre, degli Stati Generali dei Liberali, un’occasione per elaborare un vero e proprio upgrade della ricetta liberale e mettere sul tavolo proposte politiche meno semplicistiche ma non per questo meno rigorose, capaci di realizzare il giusto equilibrio tra libertà e rigore” conclude Pasquali

MIGRANTI: PASQUALI (PLI) A FEDRIGA, ‘MURO? NO A SINDROME PANIC ROOM’

MIGRANTI: PASQUALI (PLI) A FEDRIGA, ‘MURO? NO A SINDROME PANIC ROOM’ = Roma, 30 giu. (AdnKronos) – “Se da un lato è lecito garantire la sicurezza ai propri cittadini, dall’altro non è giustificale la sindrome da Panic room. In un Paese in cui le scuole e le strade non sono a norma, l’ipotesi di sottrarre risorse ai cittadini per un muro di 243 km, oltre ad essere una pratica illiberale, sfiora il ridicolo”. Lo dichiara Francesco Pasquali, esponente dell’Ufficio di Segreteria Nazionale del Partito Liberale in merito all’annuncio del Presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here