Consapevoli e convinti dell’importanza del principio della presunzione d’innocenza, i giovani liberali non possono che manifestare profonda preoccupazione per le vicende riguardanti le nomine CSM. Ci auspichiamo una risposta forte da parte delle istituzioni, che non possono essere vilipese per mezzo dell’asservimento a logiche di spudorata lottizazione. È necessario intervenire con razionalità sull’organizzazione della Giustizia, affinchè non venga più confusa la fondamentale indipendenza della Magistratura con l’ipocrisia dell’autorefenzialità!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here