COMUNE, PLI: DATI AUTHORITY ENNESIMA BOCCIATUTA PER SINDACO RAGGI

Omniroma-COMUNE, PLI: DATI AUTHORITY ENNESIMA BOCCIATUTA PER SINDACO RAGGI (OMNIROMA) Roma, 11 DIC – “Che i romani avessero già da tempo bocciato l’amministrazione Raggi era cosa già nota. Questa mattina è arrivata però anche la certificazione da parte dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale, attenzione non un organo terzo ma proprio del Comune di Roma. Dall’indagine emerge che i cittadini sono assolutamente insoddisfatti della qualità del trasporto pubblico e dell’igiene urbana, in pratica dei due servizi pubblici principali. E spesso l’associazionismo privato compensa il vuoto politico ed amministrativo di questa Giunta. Ricordiamo tutti benissimo cosa urlavano i 5 Stelle quando non facevano parte ancora delle Istituzioni, durante l’amministrazione Alemanno, o quando avevano da poco iniziato a farne parte, durante l’era Marino, quando la stessa Agenzia presentava i dati, a volte negativi, ma ben lontani da quelli drammatici messi a nudo oggi. È la dimostrazione, l’ennesima, che governare è ben altra cosa rispetto a protestare e purtroppo questi signori che governano Roma sono davvero dilettanti allo sbaraglio”. Lo dichiarano in una nota Alessandro Romanò, responsabile regionale con le associazioni e Francesco Pasquali, segretario regionale del Partito Liberale Italiano.

ROMA: PLI, DATI AUTHORITY ENNESIMA BOCCIATURA PER RAGGI =

Roma, 11 dic. (AdnKronos) – “Che i romani avessero già da tempo bocciato l’amministrazione Raggi era cosa già nota. Questa mattina è arrivata però anche la certificazione da parte dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale, attenzione non un organo terzo ma proprio del Comune di Roma”. Lo dichiarano in una nota congiunta Alessandro Romanò, responsabile regionale con le associazioni e Francesco Pasquali, segretario regionale del Partito Liberale Italiano. ”Dall’indagine emerge che i cittadini sono assolutamente insoddisfatti della qualità del trasporto pubblico e dell’igiene urbana, in pratica dei due servizi pubblici principali -si legge nella nota- E spesso l’associazionismo privato compensa il vuoto politico ed amministrativo di questa Giunta”. ”Ricordiamo tutti benissimo cosa urlavano i 5 Stelle quando non facevano parte ancora delle Istituzioni, durante l’amministrazione Alemanno, o quando avevano da poco iniziato a farne parte, durante l’era Marino, quando la stessa Agenzia presentava i dati, a volte negativi, ma ben lontani da quelli drammatici messi a nudo oggi. È la dimostrazione, l’ennesima, che governare è ben altra cosa rispetto a protestare e purtroppo questi signori che governano Roma sono davvero dilettanti allo sbaraglio”, concludono Romanò e Pasquali. (Toa/AdnKronos)