Pli: Consiglio nazionale, obiettivo lista unitaria liberale

ZCZC1944/SXA XPP11822_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Pli: Consiglio nazionale, obiettivo lista unitaria liberale Anche ex ministro Costa a riunione (ANSA) – ROMA, 26 NOV – Si sono conclusi questa mattina a Roma i lavori del Consiglio Nazionale del Partito Liberale Italiano. Al centro del dibattito le ormai prossime elezioni politiche. “Stiamo lavorando – ha spiegato il Presidente Stefano de Luca – alla formazione di una lista unitaria che riunisca tutte le forze di ispirazione culturale liberale, con la partecipazione di altre componenti del centro laico, liste civiche, ambientaliste e moderate”. Ai lavori del Consiglio e’ intervenuto anche Enrico Costa. “Ringrazio – ha detto l’ex ministro – per l’intenso impegno volto ad amalgamare le varie componenti che partecipano all’iniziativa”. Il Consiglio ha quindi approvato un documento che da mandato a Presidente e Segretario di procedere nei contatti per definire profilo politico e perimetro delle forze che comporranno la lista, definendo contenuti e intese operative nell’ambito dell’intera alleanza del centrodestra. “Lavoriamo – ha sottolineato il segretario del Pli, Giancarlo Morandi – a un nuovo progetto che abbia come orizzonti prioritari una riforma costituzionale in senso presidenziale alla francese bilanciato dalla non contemporaneita’ tra elezione del capo dello Stato e Parlamento, nonche’ la drastica riduzione della pressione fiscale, che produce soltanto depressione economica e fuga dal Paese delle iniziative produttive”.(ANSA). ESP-COM 26-NOV-17 14:12 NNNN

C.Destra: Pli, al lavoro per lista unitaria liberali e moderati 

C.Destra: Pli, al lavoro per lista unitaria liberali e moderati = (AGI) – Roma, 26 nov. – “La formazione di una lista unitaria che riunisca tutte le forze di ispirazione culturale liberale, con la partecipazione di altre componenti del centro laico, liste civiche, ambientaliste e moderate”. E’ su questo obiettivo che si sono conclusi questa mattina a Roma i lavori del Consiglio Nazionale del Partito Liberale Italiano secondo le parole del Presidente Stefano de Luca. Ai lavori del Consiglio e’ intervenuto anche Enrico Costa. “Ringrazio – ha detto – per l’intenso impegno volto ad amalgamare le varie componenti che partecipano all’iniziativa”. Il Consiglio ha quindi approvato un documento che da mandato a Presidente e Segretario di procedere nei contatti per definire profilo politico e perimetro delle forze che comporranno la lista, definendo contenuti e intese operative nell’ambito dell’intera alleanza del centrodestra. “Lavoriamo – ha sottolineato il segretario del Pli, Giancarlo Morandi – a un nuovo progetto che abbia come orizzonti prioritari una riforma costituzionale in senso presidenziale alla francese bilanciato dalla non contemporaneita’ tra elezione del capo dello Stato e Parlamento, nonche’ la drastica riduzione della pressione fiscale, che produce soltanto depressione economica e fuga dal Paese delle iniziative produttive”.(AGI) red/Gim 261415 NOV 17 NNNN

Centrodestra, Pli: al lavoro per una lista unitaria

Roma, 26 nov. (askanews) – Si sono conclusi questa mattina a Roma i lavori del Consiglio Nazionale del Partito Liberale Italiano. Al centro del dibattito le ormai prossime elezioni politiche. “Stiamo lavorando – ha spiegato il Presidente Stefano de Luca – alla formazione di una lista unitaria che riunisca tutte le forze di ispirazione culturale liberale, con la partecipazione di altre componenti del centro laico, liste civiche, ambientaliste e moderate”. Ai lavori del Consiglio è intervenuto anche Enrico Costa. “Ringrazio – ha detto – per l’intenso impegno volto ad amalgamare le varie componenti che partecipano all’iniziativa”. Il Consiglio ha quindi approvato un documento che da mandato a Presidente e Segretario di procedere nei contatti per definire profilo politico e perimetro delle forze che comporranno la lista, definendo contenuti e intese operative nell’ambito dell’intera alleanza del centrodestra. “Lavoriamo – ha sottolineato il segretario del Pli, Giancarlo Morandi – a un nuovo progetto che abbia come orizzonti prioritari una riforma costituzionale in senso presidenziale alla francese bilanciato dalla non contemporaneità tra elezione del capo dello Stato e Parlamento, nonché la drastica riduzione della pressione fiscale, che produce soltanto depressione economica e fuga dal Paese delle iniziative produttive”. Pol//Gal 20171126T141507Z

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here