La Direzione Nazionale del PLI ha approvato la relazione del Segretario sulla situazione politica generale, resa complessa da fattori internazionali e interni. Il grande flusso migratorio che investe l’Italia, ha precisato Morandi, impone un’assunzione di responsabilità da parte dell’Unione Europea perché si tratta di un fenomeno per nulla transitorio, ma destinato ad aggravarsi  nel tempo a causa dell’esplosione demografica in Africa.

Il Partito Liberale formulerà delle proposte concrete rispetto a tale grave problematica, che non può essere liquidata con formule semplicistiche poiché investe problematiche complesse che impegneranno almeno il prossimo decennio.

La Direzione Nazionale inoltre ha deciso di inviare una lettera ai leader dei partiti  e movimenti liberal-democratici e riformatori con l’obiettivo di federarsi e partecipare alle elezioni politiche con una lista unitaria.

Infine è stato deciso di promuovere per il mese di settembre alcune importanti iniziative politiche, prima delle quali un seminario sulla proposta  di ispirazione liberale presentata dall’Istituto Bruno Leoni di riforma fiscale importata alla Flat Tax.

Il  Partito si farà promotore altresì  di un convegno sull’ attualità delle figure politiche di Einaudi e De Gasperi.

Infine la Direzione ha approvato la scelta dei liberali siciliani di partecipare alle prossime elezioni regionali con una propria lista a sostegno della candidata Piera Maria Loiacono.

1 commento

  1. In materia di flussi migratori, l’assunzione di responsabilità da parte dell’Unione Europea non avverrà mai, per il semplice fatto che l’UE non è tenuta ad assumersi alcuna responsabilità riguardo il comportamento antipatriottico dell’Italia.

Comments are closed.