“Il Partito Liberale Italiano c’è. Il Sindaco di Roma non lo porta Babbo Natale e la responsabilità di scegliere l’erede di Alemanno e Marino è nelle mani degli elettori. Invitiamo tutti i cittadini romani a non firmare cambiali in bianco, di non decidere a scatola chiusa ma di informarsi prima di dare il voto escludendo chi cerca solo di occupare posti al sole. Tutti possono fare il candidato sindaco o il consigliere comunale ma non tutti sanno farlo. Chi ha governato Roma, alternativamente, per tutti questi ultimi anni riducendola in questo stato ora ci viene a dire cosa dobbiamo fare per risolvere i problemi della città. Il Partito Liberale Italiano è in lizza con i suoi candidati consiglieri a sostegno di Giorgia Meloni, la più credibile essendo l’unica che mira ad essere eletta per dare a Roma il prestigio che merita. Il Risorgimento di Roma può avvenire solo attraverso l’attuazione di politiche liberali alimentate da un radicalismo progressista per rendere la città una capitale paragonabile alle più moderne capitali europee” lo ha dichiarato Claudio Vitali, Segretario Regionale del Partito Liberale Italiano del Lazio e candidato al Comune di Roma.

http://www.agenparl.com/comunali-vitali-pli-risorgimento-roma-possibile-solo-politiche-liberali/

1 commento

  1. Con gran dispiacere ho assistito, negli anni ’80 e ’90, alla progressiva marginalizzazione del P.L.I., a cui sono stato iscritto negli anni 1973-1974. Ci sono state diverse esperienze politiche di riaggregazione degli autentici Liberali; basti pensare alla Rivista “Il Duemila” di Raffaele Costa, e al gruppo dei “Liberali Nazionali” degli anni ’90. Però nessuna di queste esperienze ha mai raccolto, purtroppo, grandi consensi. Per quanto riguarda Raffaele Costa, forse il suo insuccesso si può attribuire alla confluenza, e alla successiva “diluizione” in Forza Italia. Saluto perciò con soddisfazione la presenza di una Lista Liberale alle prossime amministrative del 5 giugno. Ritengo che l’azione politica di un P.L.I. rinnovato debba incentrarsi soprattutto nella difesa del cittadino, e in particolare dei lavoratori autonomi, contro un fisco vorace ed ottuso.

Comments are closed.