12517031_10208095761694646_2046237343_o Articolo uscito su Il Tempo l’8 gennaio 2016

3 Commenti

  1. Comprendo di essere un po’ in ritardo nel voler ricordare l’on.Valerio Zanone,ma avendo letto alcuni commenti a dir poco superficiali,ma che credo anche espressi da chi non abbia conosciuto se non molto superficialmente lo Zanone politico mi permetto evidenziare la sua chiara fede Liberale espressa nei vari incontri avuti a Venezia con i grandi Amici Pognici,Stival Marangoni,Boccardo ecc..,discorsi sempre chiari,aperti,leali,impregnati di LIBERALISMO in gni concetto.Non so come possa essere poi resistito così tanto nin mezzo a uomini che della politica hanno fatto e continuano a fare solamente i propri affari in barba a un’Italia che dovrebbe essere una vera Nazione all’interno di un’Europa diversa e mgari LIBERALE.Grazie Valerio Zanone per la Tua statura politica e onestà intellettuale.Cordiali saluti.Pietro Stella.

  2. L’ avevo incontrato parecchi anni fa per la prima volta in un pranzo preelettorale a Bassano del Grappa in una località amena.. Anche in quell’occasione non mancó la sua ironia anche nei confronti del Partito di cui era Segretario Nazionale preferendo il Tricolore PLI addosso alle giovani che lo portavano come tee-shirt e che erano presenti. Ma la sua proverbiale cultura di liberale europeo era di stimolo a tutti noi corsi ad ascoltarlo e il tempo passó in un battibaleno conquistati dalla profondità delle sue idee.
    Ci siamo rivisti anni dopo spesso in compagnia dell’ indimenticabile amico Enzo Simoncelli che gli era molto vicino.
    Inutile tratteggiare ulteriormente la figura di liberale inglese che Valerio incarnava e del suo sogno europeista di schietto federalismo europeo comune ad alcuni di noi.
    Ci ha lasciato troppo presto e rimpiango di non averlo raggiunto negli ultimi mesi per favoleggiare con lui di quel mondo ideale che i veri liberali vorrebbero.
    Ha scritto che di lui vorrebbe soltanto si dicesse :
    Valerio Zanone – Liberale
    Ma con la L maiuscola aggiungo..
    Ciao Valerio

  3. mio ricordo di Valerio Zanone:
    otto anni fa l’Onorevole Zanone fu invitato da Simona Prosperi a presiedere una Conferenza in Provincia a Pescara sull’Etica Laica. Ebbi la fortuna ed il privilegio poi di riaccompagnarlo a Roma la sera stessa e poi rimanemmo a cena in zona flaminia vecchia prima rientrare nella sua abitazione sulla cassia.
    Abbiamo passato così diverse ore insieme , a parlare di tutto , dall’Etica al laicismo a Gustav Rohl suo amico personale, a Cossiga , Einaudi che aveva anni prima accompagnato personalmente a Pescara, ed altre decine di argomenti.
    Da quel momento non ha smesso di contattarmi e poi dopo poco, divenuto vicepresidente della Commissione Difesa mi invitò in Senato.
    Da presidente della Fondazione Einaudi poi l’ho rivisto successivamente , con grandissimo piacere rinnovandogli sempre la mia stima assoluta.
    Con Lui, perdiamo forse l’ultimo Grande della Politica, oltre qualsiasi inutile confine ideologico, ch’io, non essendo stato liberale, ho abbandonato quel fatidico giorno.
    #ValerioZanone
    Addio e grazie per tutto quello che mi ha trasmesso.
    Mi piace · Rispondi · 1 min

Comments are closed.