Sabato 21 marzo alle ore 16 a Roma, in Piazza della Rotonda (Pantheon) – manifestazione a favore della privatizzazione della Rai.

*************************************************************************************************

Il Governo annuncia l’ennesima riforma del sistema radiotelevisivo che da decenni si susseguono sempre in nome e per conto della libertà d’informazione e della necessità di limitare l’ingerenza dei partiti.

IL MONDO LIBERALE RITIENE CHE OGGI OCCORRA DIRE BASTA

LA RAI NON HA BISOGNO DI ESSERE RIFORMATA HA BISOGNO DI ESSERE PRIVATIZZATA. 

Con il canone, il Governo ci obbliga per, un presunto servizio pubblico, ad acquistare un prodotto che non abbiamo scelto, di scadente qualità, dove logiche politiche, sensazionalismo e gossip hanno preso il posto dell’informazione e della cultura.

In Italia non si pratica giornalismo di inchiesta, né approfondimenti sugli scenari internazionali, né programmi culturali di qualità. Qualsiasi argomento è ricondotto, sempre e comunque, a propaganda governativa. In compenso, paghiamo esorbitanti stipendi a compiacenti giornalisti, conduttori ed ospiti mentre si aumentano le tasse con la fiscalità generale.

A fronte di questa estorsione, dello sperpero di soldi, del controllo dello Stato e della politica sull’emittenza pubblica, del conseguente stato comatoso dell’informazione, necessario strumento di libertà, proponiamo:

  • La privatizzazione della Rai per un sistema televisivo aperto alla concorrenza e agli investimenti privati e, di conseguenza, l’abolizione del canone
  • Limiti alla concentrazione della proprietà delle reti televisive

BASTA TV DI STATO

BASTA CANONE RAI

BASTA PERDITE RAI E MAGGIORI TASSE PER NOI 

NO AL GIORNALISMO TELEVISIVO COME SOTTOPRODOTTO DELLA POLITICA 

SI’ AD UN’ INFORMAZIONE LIBERA, SERIA E CONSAPEVOLE

A5-RAI-5_Pagina_1 A5-RAI-5_Pagina_2