Sensibile agli ultimi accadimenti del Teatro Comunale di Bologna, cancellazione del concerto in programma venerdì  19 Dicembre per sciopero a causa di mancanza di liquidità per il pagamento degli stipendi – il segretario regionale del PLI – Quinto Leprai, accompagnato dal responsabile alla cultura Giancarlo Graziani, ha incontrato il sovrintendente Francesco Ernani per conoscere la situazione della prestigiosa istituzione cittadina che a causa dell’ isolamento, che appare voluto, non può esprimere le sue grandi potenzialità per lo sviluppo turistico e culturale.

Apprendendendo dal sovrintendente le motivazioni di ciò i Liberali hanno espresso la loro stima per l’operato svolto e auspicato la riconferma del suo mandato per il prosieguo di un’azione utile alla crescita del teatro bolognese, nel contempo per comprendere la ratio di certi comportamenti della pubblica amministrazione hanno deciso di chiedere una udienza conoscitiva in Commissione Industria e Turismo del Comune di Bologna e un incontro con il riconfermato assessore regionale alla cultura.

Il mio timore – commenta Leprai – è che una persona capace, stimata in tutto il mondo e che tanto ha fatto per la cultura venga sacrificata a mere logiche di partito per le quali conta più “l’amicizia” con l’assessore di turno che l’ effettiva capacità imprenditoriale.