Nuova Componente Liberale alla Camera

“Con il ruolo determinante del PLI è stata costituita questa mattina una nuova componente parlamentare alla Camera dei Deputati denominata “Liberali per l’Italia – PLI” ne fanno parte gli Onorevoli : Roberto Antonione quale Presidente del Gruppo, Giustina Mistrello Destro quale Vice Presidente, Fabio Gava quale Tesoriere, Giancarlo Pittelli e Luciano Sardelli. E’ prevista, nei prossimi giorni, l’adesione di altri deputati.

Il Segretario Nazionale del Partito Liberale Italiano, On. Stefano de Luca, ha espresso grande soddisfazione per il risultato che consentirà al PLI di sostenere, anche alla Camera dei Deputati, la nobile iniziativa del Capo dello Stato di costituire un Governo di unità nazionale per salvare l’Italia.”

Commenti

commenti

10 responses on “Nuova Componente Liberale alla Camera

  1. Non so se gioire o piangere, per la notizia. vorrei gioire per la rinascita liberale, vorrei piangere xchè non è bello rinascere, attraverso dei voltagabbana, nominati a liste bloccate dai signori del parlamento. questa Italia è tutta da rifare, politicamente parlando. e noi Liberali la dobbiamo rifare. ma facendo tabula rasa di certi comportamenti e di certe usanze che non ci appartengono. Ce lo impone la nostra storia, le nostre tradizioni, i Liberali illustri del passato, per sempre tra i Grandi questo paese, uno su tutti, LUIGI EINAUDI.

  2. iacopo scrive:

    Contenti che si è costituita una componente nel gruppo misto fatta da topi che abbandonano la nave che affonda?

    Meglio 0 rappresentanti che essere rappresentati da questi qui…

  3. Ma scusate, LIBERALI PER L’ITALIA non è il nome del movimento dell’Arch. Pagliuzzi ?

  4. carlo longanavi scrive:

    Il Ricciardi ha ragione da vendere: essere soddisfatti perche’ dei voltagabbana al cubo che prima di arrivare a questo gruppo parlamentare ne hanno girati almeno uno o due, che abbandonano il partito che li ha portati in parlamento, che non mollano la sedia per arrivare al vitalizio, mi sembra quanto meno inopportuno.

  5. A Luciano Ricciardi rispondo, che forse ha ragione, il clima di questi giorni non è di buon auspicio per il nostro Paese in quanto forse nuovi sacrifici sono all’orizzonte .Spero, però che possa servire per riorganizzare e aggregare almeno una piccola fetta di consensi di coloro che hanno creduto che il Pdl potesse realizzare appieno le riforme liberali magari , intorno al simbolo del Partito Liberale .
    ti saluto
    francesco galeone
    commissario Pli

  6. Enzo Lombardo scrive:

    Bellissima notizia.
    Complimenti a tutti e a chi non ha mollato mai.
    Continua la costruzione della grande casa dei liberali italiani.

  7. Non concordo con gli amici liberali dei precedenti commenti. Non vi è molto da gioire circa la costituzione di un nuovo gruppo alla camera. Esso non è conseguenza di un passaggio elettorale che legittimerebbe tanta soddisfazione. Ne mi convince molto la posizione del capo dello stato. In fin dei conti quello che è avvenuto è una spallata ad una maggioranza di impronta liberale. E per quanto molti liberali siano stati delusi, in quasi vent’anni, dalle speranze di rinnovamento che in quell’area politica riponevano, nondimeno si deve dimenticare che non è caduta una odiosa maggioranza socialista! In sintesi SE ATENE PIANGE, SPARTA NON RIDE!

  8. a napoli siamo molto felici della costituzione del nuovo gruppo alla camera augurandoci che altri parlamentari aderiscano in modo da formare un grande gruppo per poter contare e dare quella svolta all’ italia affinche’ questa nostra nazione riprenda il potere che ha sempre avuto sia in europa che nel mondo

  9. I liberali jonici accolgono con soddisfazione la notizia auspicando nuove adesioni nella prossima tornata amministrativa
    francesco galeone
    commissario provinciale PLI

  10. Notizia che aspettavamo da tempo, che mi auguro serva da sprone a tutti coloro che, animati da buona volontà e da sincero attaccamento al P.L.I, anche e soprattutto al di sopra del proprio interesse personale e di ogni rendita di posizione, vogliano con determinazione continuare a operare per rendere un pò più civile, democratica, liberale ed europea la nostra Italia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>